Skip to content
You are here:Home arrow Artículos arrow Books/Magazines arrow I soldatini in edicola: Dadi&Piombo n.22


I soldatini in edicola: Dadi&Piombo n.22
(0 voti)
Escrito por Storti   

Da qualche settimana è in distribuzione il numero 22 della rivista Dadi & Piombo, trimestrale dedicato al wargame e alle svariate materie d’interesse ad esso collegate: soldatini, storia, uniformologia, ecc.

Da questo numero Dadi&Piombo presenta un’importante novità, visibile fin dalla copertina: la presenza del testo bilingue italiano/inglese per gran parte degli articoli. La scelta del direttore Lorenzo Sartori di affiancare l’idioma britannico a quello peninsulare è indice della volontà, come egli stesso spiega nell’editoriale, di ampliare il bacino dei lettori in direzione internazionale. Non che la rivista fosse ignota all’estero, intendiamoci: la gran mole di inserzioni pubblicitarie di produttori stranieri è sempre stata un vanto di Dadi&Piombo, così come il buon numero di amici wargamers non italofoni, sparsi un po’ ovunque e raggiunti grazie ai tanti contatti interpersonali, sviluppatisi soprattutto in occasione dei numerosi eventi wargamistici internazionali e grazie anche alle possibilità offerte da internet. Tuttavia la presenza dell’inglese può essere un mezzo decisivo per conquistare in modo diretto molti wargamers stranieri, altrimenti difficili da raggiungere. La scelta di Dadi&Piombo fa della rivista un contenitore ancora più internazionale, e l’augurio di chi scrive è che il successo ottenuto dalle nostre parti possa ripetersi anche all’estero.

Ma ora passiamo a dare uno sguardo più dettagliato al nuovo numero. Partiamo come di consueto dalla rubrica che ho il piacere di curare, dedicata alla plastica 1:72 e ovviamente intitolata “Dadi&Plastica”, inaugurata sul numero 19. Dopo italiani WWII, samurai e Guerra d’Indipendenza Americana, ho scelto questa volta di occuparmi dell’epoca wargamistica per definizione: le Guerre Napoleoniche. Nell’articolo “Agli ordini dello Zar” ho concentrato il mio sguardo sui figurini dedicati all’esercito russo napoleonico, offrendo una rassegna completa di quanto sin qui offerto dal mercato fra stato maggiore, artiglieria, cavalleria e fanteria.

Vediamo ora gli altri articoli del numero 22 di Dadi&Piombo. Spicca innanzitutto lo speciale di ben 7 pagine dedicato al meraviglioso scenario sui 55 giorni di Pechino realizzato del club tedesco THS per la manifestazione Crisis 2004; segue una recensione di Sartori sulla serie di regolamenti Polemos, di cui vengono analizzati le due prime uscite (English Civil War e Great Northern War); Arrigo Velicogna ci parla dell’Età dell’Oro dell’Impero Romano d’Oriente, in un pezzo interessantissimo e per molti aspetti culturalmente sorprendente (almeno per chi, come il sottoscritto, non è un cultore di quel periodo storico); Maura D’Este e Walter Toti illustrano nel dettaglio il sistema di gioco “Flames of War”, della neozelandese Battle Front; uno step-by-step di Andrew Thompson spiega il metodo di colorazione di un parà russo dell’Afghanistan; Umberto Bardini ci racconta la battaglia di Arbedo del 1422, mentre Franco Verdoglia si sofferma su quella di Gavinana del 1530 (evocativamente indicata come “le Termopili pistoiesi”) -entrambi questi articoli, come di consueto, sono corredati delle bellissime mappe 3D di Enrico Ricciardi nonché di scenari per i regolamenti Impetus, DBR e Armati-; chiude il numero una godibile riflessione di Michele D’Agostino su due celeberrimi condottieri a confronto, Annibale e Napoleone.

La rivista, oltre agli articoli segnalati, contiene recensioni di volumi e riviste, nonché notizie su tornei e convention e sulle nuove produzioni del mercato delle miniature; la scelta di inserire le traduzioni in inglese, sebbene graficamente concentrata in poche pagine, ha naturalmente tolto un po’ di spazio, costringendo al sacrificio di qualche rubrica e articolo. Tuttavia la buona riuscita dell’operazione bilinguismo potrebbe riuscire a dare buoni frutti anche al di là della crescita del parco lettori, consentendo un aumento della foliazione e della periodicità (magari sotto forma di numeri monografici intrannuali), innovazioni che sarebbero certamente gradite e che, possiamo dirlo, sono sicuramente attese dai tanti lettori che negli anni hanno mostrato di apprezzare il lavoro di Lorenzo Sartori e del suo comitato editoriale.

La rivista viene distribuita in abbonamento postale al prezzo di Euro 24,80 annui per quattro numeri (ricordiamo che gli utenti registrati di SoL possono abbonarsi al prezzo di 22,00€ e acquistare 3 annate arretrate a 50€ invece di 75€ - NdR). Per informazioni e per numeri arretrati tel. 339-3271101; fax 02-5469332; e-mail Esta dirección de correo electrónico está protegida contra los robots de spam, necesita tener Javascript activado para poder verla ; web: www.dadiepiombo.com.

La rivista è inoltre disponibile presso molti negozi specializzati, al prezzo di Euro 6,20 la copia; ecco dove:

BLUES BROTHERS - Via Calari, 23B - BOLOGNA
DRAGON BOLOGNA - Vicolo Cattani, 5/B - BOLOGNA
WARGAME.IT - Via Pontirolo, 25/B - FARA GERA D’ADDA (Bergamo)
BLUES BROTHERS - Via Alemanni, 37 - FIRENZE
STRATAGEMMA - Via dei Servi, 15R - FIRENZE
BLUES BROTHERS - Via Rivale, 15R - GENOVA
FANTASYLANDIA - Via Diaz, 12 - GORIZIA
BLUES BROTHERS - Via Archimede, 6 - MILANO
DEFCON 0 - Via Settembrini, 20 - MILANO
GIOCHI DEI GRANDI - Via San Clemente - MILANO
GOBLIN - Via della Palla, 3 -MILANO
LIBRERIA MILITARE - Galleria Borella - MILANO
EDICOLA PEDROTTI - c/o Iper Montebello - Via Mazza, 50 - MONTEBELLO (Pavia)
DRAGON RAVENNA - Via G. Rasponi, 41 - RAVENNA
CHIMERA - Via San Carlo, 11/a - REGGIO EMILIA
DRAGON ROMA - Piazza delle Crociate, 18 - ROMA
STRATEGIA & TATTICA - Via Cavour, 250 - ROMA
DRAGON SASSUOLO - Via Radici in Piano, 48 - SASSUOLO
GIO’&CO. - Via Diacceto, 12 - SIENA
MICROMONDI - Corso Monte Cucco, 129/7 - TORINO
FANTASYLANDIA - Corso Italia, 6 (galleria) - TRIESTE
FRANCO MODELLISMO - Via Alpini, 2 - NOGARA (Verona)
DOMINIO - Via Gorizia, 1/A - VICENZA
MESTICHERIA EROS - c/o C.C. I Ciliegi, Via Di Mezzo, 142 - VIGNOLA (Modena)