Skip to content
You are here:Accueil arrow Articles arrow Jeux de Guerre arrow Introduzione al wargame tridimensionale - III^ parte (I regolamenti)


Introduzione al wargame tridimensionale - III^ parte (I regolamenti)
(2 voti)
Écrit par Sartori   

Come il gioco degli scacchi anche il wargame è normato da precise regole che ci consentono di manovrare le varie unità sul campo di battaglia, di farle combattere e di conoscere la loro reazione di fronte al nemico nei momenti più critici.
A grandi linee si possono distinguere due tipi di regolamenti: quelli "piccolo tattico", detti skirmish, che tendono a simulare schermaglie tra pochi contendenti -e dove il confine con i giochi di ruolo si fa più sottile- e quelli "grande tattico" che permettono invece di ricreare scontri di vaste proporzioni. In quest'ultimo caso un soldatino rappresenta più uomini (per ovvie ragioni di spazio) e il giocatore può avere la soddisfazione di manovrare un intero esercito sul campo di battaglia.
Negli anni '70-'80, complici regolamenti assai macchinosi, uno scontro poteva durare settimane, mettendo a dura prova anche la pazienza dei giocatori più incalliti, per non parlare dei neofiti che il più delle volte "disertavano" l'hobby dopo essere stati assaliti da decine di tabelle e complicati calcoli aritmetici. Non tutti potevano poi permettersi il lusso di tenere impegnato un tavolo per tutto quel tempo, con il risultato che importanti battaglie il più delle volte venivano risolte da madri o moglie con armi più convincenti di piccoli cannoni in piombo.

La tendenza di questi ultimi anni è stata quella della semplificazione di tutte quelle situazioni che in ogni caso fuggono al controllo del comandante in capo, il quale può così concentrarsi soprattutto sulla manovra e cercare di fare il migliore uso dei suoi "uomini", di cui conosce il valore o l'inaffidabilità. L'enfasi viene così posta sul processo decisionale della funzione di comando. L'imponderabile, con cui tutti i più grandi generali hanno dovuto fare i conti, è determinato con l'ausilio del dado.

wargame skirmish con soldatini 20mm della serie AlzoZero Un wargame grande tattico con soldatini in 15mm


E' oggi possibile ricostruire battaglie, ad esempio con un regolamento come il rivoluzionario e immediato De Bellis Antiquitatis (ideato dal professore inglese Phil Barker nel 1991), nel giro di un'ora, lasciando tempo ai contendenti di discutere e ragionare sull'esito dello scontro appena conclusosi e magari di rigiocarlo a parti invertite. In rete esiste un ottimo sito dedicato a queto regolamento: www.fanaticus.org/DBA/index.html
Attualmente i regolamenti più diffusi in Italia e all'estero sono il De Bellis Multitudinis (antico e medioevale), il De Bellis Renationis (rinascimento), evoluzioni del De Bellis Antiquitatis, Warhammer Ancient Battles (adattamento di un celebre regolamento fantasy al periodo antico), Armati (che copre gli stessi periodi dei precedenti regolamenti), Warfare in the Age of Reason per il 18° secolo, Shako e Aquile per l'Impero per il napoleonico, Fire&Fury per la Guerra Civile Americana e Rapid Fire e Battlefront di cui da poco esiste una traduzione ufficiale italiana, per la Seconda Guerra Mondiale.
Sempre sulla Seconda Guerra Mondiale va segnalata la novità targata Italeri, famosa ditta produttrice di soldatini in 1/72. La casa bolognese ha infatti messo recentemente in commercio il gioco Operation Overlord, un set che contiene duecento miniature, carri e tutto l'occorrente, regole in italiano comprese, per rigiocare la campagna di Normandia. Tutte le informazioni sul regolamento si trovano all'indirizzo www.alzozero.it.

 

Immagini dei prodotti Alzo Zero


Questi regolamenti sono solo la punta dell'iceberg. Per ogni periodo esistono decine di regolamenti, più o meno validi, per non parlare della miriade di regole "fatte in casa". Tuttavia per chi sta muovendo i primi passi il consiglio è quello di scaricare gratuitamente dalla rete i regolamenti di gioco. Ecco alcuni siti utili:

  • Accademia del Wargame (www.accademiawargame.it) sito da cui è possibile scaricare diverso materiale utile.
  • ARSM Pio Sacco (web.tiscalinet.it/arsm) è il sito del più importante club della capitale e contiene diversi regolamenti scaricabili, tra cui Guaitana Capitano, bel regolamento sul periodo coloniale italiano.
  • Schnauzer e Co. (it.geocities.com/schnauzy2003) contiene alcuni regolamenti per la 2^GM.

Inoltre sulla rivista Dadi&Piombo si può trovare in ogni numero un semplice regolamento di gioco, oltre a tutte le informazioni pratiche e i contatti utili per avvicinarsi a questo hobby.
(Prossimamente alcuni regolamenti gratuiti saranno disponibili anche su SoL - NdR).

Nei prossimi articoli ci dedicheremo alla realizzazione degli eserciti per rigiocare le Guerre Puniche con il regolamento DbA.