Skip to content
You are here:Home arrow Articles arrow Wargame arrow WINGS of WAR una piacevole sorpresa


WINGS of WAR una piacevole sorpresa
(2 voti)
Written by Luigi Maini   
Qualche giorno fa nel nostro club abbiamo iniziato a giocare a WingsOfWar.
Da qualche anno un nostro affiliato aveva acquistato la confezione base del gioco ma non vi era mai stata occasione di approfondire l’argomento.
Devo dire che quando abbiamo deciso di fare qualche prova di gioco, coadiuvata dal fatto che un regolamento su qualcosa che riguardasse la Prima Guerra Mondiale mancava nel nostro curriculum, la prima impressione non è stata delle migliori.
Infatti come prima cosa ci siamo lanciati nella ricerca di una qualche recensione del gioco che ci potesse dare un idea a riguardo.
Quello che abbiamo trovato sono state recensioni piuttosto feroci le quali non lasciavano molte speranze al nostro vezzo di gioco.
Come sempre, e fortunatamente, abbiamo voluto provare di persona per giudicare con la nostra testa. Pensiamo che il modulo di gioco di WingsOfWar sia veramente illuminato, i suoi autori hanno saputo condensare ottimamente semplicità di regole a complessità nello sviluppo. Gli aerei sono ben caratterizzati e i modellini sono veramente belli. La scelta coraggiosa di rendere non necessari Dadi e Metri rende il gioco veloce ed intuitivo.
La casualità del dado è sostituita dai mazzi delle "carte danno" che sopperiscono agilmente al loro compito, il metro viene egregiamente reso obsoleto dalle "carte movimento".
Le quali oltre a rendere gli spostamenti semplicissimi danno carattere ai vari tipi di veicoli, infatti ogni aereo possiede il suo privato set di carte che rende avidenti le sue caratteristiche di manovrabilità e accelerazione.
Altro aspetto interessante del gioco è la pianificazione di tre azioni manovra che vengono decise a priori in modo segreto e poi vengono effettuate in simultanea dai giocatori.
Tutte le regole che poi si spostano su questo impianto sono coerenti e molto dirette in linea con lo stile del regolamento.
Anche le regole aggiuntive per gestire i vari livelli di quota che si intrecciano con le regole relative alle manovre speciali sono congrue e ragionevoli. Pensiamo comunque che l'utilizzo delle regole riguardanti le quote richiedano giocatori più esperti che abbiano già le meccaniche base piuttosto chiare e sedimentate.
Non voglio aggiungere altro se non i miei più sentiti complimenti agli autori per l'ottimo lavoro svolto.