Skip to content
You are here:Home arrow Forum
*
Il Forum di SoL
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
"I bravi soldati" di David Finkel (1 in linea) (1) Ospite
Vai alla fine della pagina Preferiti: 0
Discussione: "I bravi soldati" di David Finkel
#11690
brenno72 (Utente)
20 mm
Messaggi: 876
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
"I bravi soldati" di David Finkel 6 anni fa  
voglio recensire il libro in oggetto, che consiglio vivamente a tutti di leggere
non ha niente a che vedere con il ns hobby, nemmeno dal punto di vista di ricerca storica, perchŔ altro non Ŕ che il diario di un battaglione americano di stanza in Iraq.
Come c'Ŕ scritto nell'introduzione: Straziante e durissimo, terribilmente vero.

Di solito, infatti, si legge di guerre che furono, che appartengono ad altre epoche e generazioni, quindi lo shock di leggerne gli orrori, Ŕ un'emozione che rimane, nostro malgrado, superficiale. Qui si parla del qui, adesso e di gente come noi, nata e cresciuta in una societÓ simile alla nostra. Difficile quindi restare indifferenti all'inferno che li circonda e che si insinua dentro di loro per sempre, qualsiasi cosa si pensi sulle motivazioni della guerra in Iraq.

Solo il loro angolino di tragico mondo, raccontato coi fatti nudi e crudi, la loro paura e il loro coraggio, la loro rabbia, disperazione, angoscia, depressione, attraverso le loro parole. Impossibile anche non chiedersi quasi ad ogni pagina: io cosa avrei fatto? cosa avrei detto? cosa avrei sentito?
E successivamente chiedersi perchŔ sui giornali, quando questi fatti accadono, nessuno ce li presenta cosý, senza censure, suggerimenti, coercizioni, in piena libertÓ di pensiero e parola, ovvero alcune delle cose per difendere le quali, questi ragazzi sono mandati a uccidere e morire!
 
Loggato Loggato  
  Per scrivere in questo forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito ed effettuare il login.
Vai all´inizio della pagina